I Disturbi del Neurosviluppo rappresentano un’emergenza sociosanitaria che richiede interventi immediati per evitare che da iniziali condizioni disfunzionali si passi, senza un trattamento mirato e tempestivo, a disabilità più complesse. Tali disturbi, nel loro complesso, possono condizionare le acquisizioni delle competenze psicofisiche, le capacità sensoriali e la dimensione relazionale del bambino. Le disabilità ad esse correlate limitano le opportunità educative, professionali e sociali e, indirettamente, possono essere causa di discriminazione sociale. Le attuali potenzialità correlate alle terapie più innovative, unitamente ai trattamenti di supporto, riabilitativi ed educativi, possono modificare favorevolmente il decorso clinico, il grado di autonomia e la stessa qualità di vita.L’esigenza prioritaria del gruppo di lavoro nasce dalla necessità di fornire al Pediatra di Famiglia idonei strumenti clinici che, in rapporto all’evidenze della letteratura scientifica, si siano dimostrati efficaci, semplificati e coerenti allo specifico modello organizzativo delle Cure Primarie. Tale bisogno diviene ancor più comprensibile se correlato alla necessità di avviare, per tali disturbi, percorsi diagnostici tempestivi e trattamenti che dovranno essere sempre più precoci; questi ultimi, in virtù della loro complessità, richiederanno, in prospettiva, un raccordo funzionale tra la Pediatria, i Servizi di Neuropsichiatria Infantile e tutti gli operatori sociosanitari della rete assistenziale

 

RESPONSABILE COORDINATORE : DOTT. CARMELO RACHELE

MAIL: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

COMPONENTI DEL GRUPPO:

Elisabetta Bertagnoli - Chiara Castellano - Maria Franca - Conti Luigi - Cioffi Paolo Giampietro - Cinzia Grassi - Antonino Gulino - Giulia Maiella - Nunzia Mele   Serafino Pontone - Gravaldi Carmelo - Rachele Patrizia - Reda Maria  - Carlotta Ragusa